I carciofi in cucina

Il carciofo in cucina

I carciofi possono essere consumati nei più svariati modi. Se si tratta di carciofi giovani, è consigliabile di mangiarli crudi, conditi con olio e limone.

Se invece si vogliono consumare cotti, potranno essere fritti, bolliti, indorati; vengono ampiamente impiegati per la preparazione di primi piatti e contorni.

Il carciofo si conserva in frigorifero in un contenitore con chiusura ermetica, per circa 6 giorni.

Al supermercato li possiamo trovare anche surgelati, sott'aceto e sott'olio. Per pulire il carciofo si incomincia dal gambo; è necessario eliminarlo tutto o circa la metà, a seconda di come si vuole consumare.

Le foglie esterne, che sono dure, vanno tolte per intero, mentre per quelle più morbide e centrali, bisogna eliminare solo la parte superiore.

A questo punto va tolta la 'peluria' interna del carciofo. Per evitare che diventino scuri, basterò immergerli in acqua e limone.